Press "Enter" to skip to content

Come Cercare Lavoro in Svizzera

Trovare lavoro in Svizzera è un pensiero molto comune tra i cittadini provenienti da ogni parte dell’Europa in quanto è stimato che questo paese offre ai suoi lavoratori livelli di salario tra i più alti al mondo. Inoltre la percentuale di disoccupazione risulta essere la più bassa tra gli altri stati dell’Unione Europea e la qualità della vita è piuttosto elevata. La base fondamentale per trovare lavoro in Svizzera o in qualsiasi altro paese è conoscere come e dove cercare gli annunci di posti disponibili.

Le modalità di ricerca per un posto di lavoro sono simili a quelle utilizzate in Italia. Anche in Svizzera vi sono a disposizione dei disoccupati uffici di collocamento pubblici ma si trovano anche agenzie di collocamento private. Inoltre gli annunci di lavoro sono pubblicati giornalmente negli inserti speciali dei quotidiani più importanti di ogni città. Ogni centro per l’impiego detto RAV ha il suo portale online che ogni cittadino può consultare.

La cosa importante come anche in Italia è la consegna di un Curriculum Vitae aggiornato che deve essere rigorosamente in formato europeo Europass per essere accettato. Importante è sapere che una volta che ci si è trasferiti in Svizzera si hanno otto giorni di tempo per registrare il proprio arrivo e che prima di iniziare a lavorare è necessario iscriversi presso gli uffici comunali della nuova città di residenza. Ultima condizione necessaria e fondamentale per poter iniziare a lavorare in Svizzera è che per legge bisogna essere coperti da una polizza di disoccupazione che per metà è a carico del lavoratore e per metà a carico del datore di lavoro.

L’economia svizzera ruota principalmente intorno alla manodopera straniera soprattutto di operai provenienti da paesi europei. I cittadini dell’UE e dell’AELS possono soggiornare in Svizzera per effettuare la ricercare dell’impiego. Il periodo di ricerca può essere prolungato richiedendo un particolare permesso di breve durata. La durata massima consentita per il soggiorno di stranieri in Svizzera è di tre mesi più altri tre di proroga. Ai cittadini che non appartengono all’Unione Europea e all’Associazione europea di libero scambio sono applicate condizioni più restrittive: infatti per poter entrare nel paese devono già essere in possesso di un contratto e di un permesso di lavoro. I familiari dei lavoratori stranieri con regolare permesso di lavoro possono tranquillamente trasferirsi in Svizzera. Sono considerati parenti il coniuge i figli sotto i 21 anni e i parenti a carico delle persone residenti in Svizzera.

Per cercare lavoro però non è per forza necessario trovarsi sul posto. La Svizzera partecipa infatti al progetto per la consulenza su Eures il portale dell’Unione Europea dedicato alla mobilità professionale in Europa. Questa opportunità è concessa solo ai cittadini dell’UE e dell’AELS. Oltre a questo portale in rete sono presenti numerosi siti con offerte di lavoro presso le aziende svizzere. Sfruttando i filtri di ricerca che questi siti mettono a disposizione è molto semplice effettuare ricerche in funzione del titolo di studio del settore dove si vuole lavorare o più specificatamente per professione.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *